Chi non muore, si rivede….e può ancora sognare.

Molti vi diranno che sognare fa male, e non hanno tutti i torti, anzi hanno pienamente ragione. E’ vero sognare fa davvero male, lo dicono gli esperti, forse i dottori, e magari anche qualche stupido studio dell’università di Oxford, o della California chissà. Sognare ti porta a pensare troppe cose in troppo poco spazio, e in troppo poco tempo. Ci sono persone che la mattina si svegliano e pensano alla lista della spesa, o al fatto che sono in ritardo per andare a lavoro; ci sono poi anche persone che non riescono neanche a dormire, perchè magari pensano all’amore, al proprio ragazzo, alla propria ragazza, o magari semplicemente hanno bevuto troppo caffè nell’arco della giornata. Di persone che pensano che sognare faccia male, ce ne sono davvero tante sapete?! Pensano che se sogni troppo, e troppo spesso, arriverai prima o poi a esser deluso dai tuoi stessi sogni, e con molta probabilità, questa delusione ti porterà a esser stufo della vita, perchè la vita ti porta solo brutte cose, brutti pensieri, insomma non ti da mai quello che davvero vorresti da lei. Tutta questa delusione ovviamente, pensano che poi, la riverserai su di loro, e sinceramente loro, non hanno bisogno di altri sbattimenti a cui pensare, e non vogliono star dietro a una versione 2.0 di Peter pan. Probabilmente quando ti dicono che “chi dorme non piglia pesci”, in verità vogliono dirti che sognare non porta denaro, non ti da un guadagno, una vita stabile, un famiglia, un conto in banca, una borsa di Prada, una macchina, e tanto altro. NO, non porta nulla di tutto questo. Ma ora devo dirvi la sincera verità. Chi sogna davvero, e ci mette il cuore in quello che sogna, non vuole nessuna di queste cose. Chi viaggia con la testa e con il cuore, non vuole neanche scappare da una realtà, o da una situazione complicata. Chi sogna semplicemente, VIVE; e lo fa molto di più di chi si sveglia pensando alla lista della spesa, o al lavoro, o ad altre forme di “responsabilità” civile o sociale. Sognare non vuol dire avere la testa fra le nuvole, ma significa poter effettivamente toccarle quelle nuvole, significa, poter guardare il mondo da quelle nuvole, e da quella vista più ampia del mondo, poter progettare qualcosa di più grande di una giornata di shopping. Sognare ci rende umani. Sognare non è un male da dover curare, ma è la cura stessa al male che ogni giorno ci facciamo, cercando di essere razionali, di essere puramente realisti, senza anima senza gioie. Le giornate passano veloci, secondi, minuti, ore, mesi, anni .. senza un pizzico di pazzia, di euforia. Sembra che la massima gioia dell’uomo sia ottenere le ferie, o vedere una busta paga con ottanta euro in più. Certo lo so qualcuno, può dirmi che sognare non riempie lo stomaco, ma devo ribattere a questa affermazione, perchè sognare ti riempie il cuore, e sapete una cosa, in questi anni in questi periodi, forse si ha più bisogno di un cuore pieno che di uno stomaco sempre più voluminoso;